Dispensa

  • La Segreta Rosso - DOC Sicilia

La Segreta prende il nome dal bosco che circonda la nostra vigna all’Ulmo. Questo vino giovane e fresco ottenuto principalmente da uve Nero d’Avola, bandiera della Sicilia del vino, guadagna personalità  e stile con l’aggiunta delle uve internazionali. Tutte le uve sono sapientemente coltivate nei vigneti di proprietà  di Planeta. La Segreta è compagno versatile del bere quotidiano, adatto alle più diverse occasioni. E’ un perfetto approccio alla Sicilia del vino con il suo giusto rapporto tra qualità  e prezzo, garantito dal lavoro paziente della famiglia Planeta, dalla vigna sino al vino.

  • SCHEDA TECNICA
  • SCHEDA ORGANOLETTICA
  • ABBINAMENTI
  • ANNATE
CLASSIFICAZIONE DOC Sicilia
VARIETÀ 50% Nero d’Avola, 25% Merlot, 20% Syrah, 5% Cabernet Franc
PRIMA ANNATA 1995
COMUNE DI PRODUZIONE Menfi (AG), Noto (SR)
CANTINA DI PRODUZIONE Dispensa
NOME DEI VIGNETI Dispensa, Gurra, Buonivini
ALTIMETRIA 100/250 metri
RESA PER ETTARO 90 q.li; 2.2 Kg per pianta.
SISTEMA DI ALLEVAMENTO Controspalliera, Cordone Speronato.
DENSITÀ DI IMPIANTO 4.500 piante per ettaro
EPOCA DI VENDEMMIA Merlot e Syrah primi di settembre, Nero d’Avola fine settembre.
VINIFICAZIONE Diraspapigiatura seguita da 10 – 14 giorni di permanenza sulle bucce; dopo svinatura affinamento in acciaio.
MATERIALE DELLE VASCHE DI FERMENTAZIONE Fermentini in acciaio inox
TEMPERATURA DI FERMENTAZIONE 25° C
EPOCA DI IMBOTTIGLIAMENTO Prima metà  del mese di Febbraio
DURATA DELLA FERMENTAZIONE 14 giorni sulle bucce
GRADAZIONE ALCOLICA 13.00% vol
ACIDITÀ TOTALE 5.54
PH 3.44
CAPACITÀ DI INVECCHIAMENTO Vino da bere subito o da conservare per 2 – 3 anni.
TIPO DI SUOLO DISPENSA: suolo mediamente profondo, scheletro scarso quasi assente, mediamente calcareo; GURRA: I terreni, calcarei e molto argillosi. BUONIVINI: terreni molto calcarei, scheletro abbondante e di piccole dimensioni; tessitura fine con frazione argillosa di colore chiaro.
   
COLORE Rosso rubino con limpidi riflessi porpora.
   
NASO Esplosivi profumi di cacao tabacco e frutta fresca. Emergono il gelso, le prugne e note balsamiche leggermente mentolate.
   
PALATO Tannini ben maturi e privi di astringenza si fondono con una fresca struttura alcolica ed una tannicità ben bilanciata.
   
   
ABBINAMENTI Compagno ideale del bere bene quotidiano e della cucina mediterranea, è versatile in cucina dai primi saporiti ai secondi di carne.
   
CUCINA DI CASA PLANETA Salsiccia al finocchietto cotta alla brace, anelletti al ragù di carne e ricotta fresca, cernia con olive capperi e pomodoro fresco
   
CUCINA SICILIANA Timballo di anelletti con melanzane e pomodoro; salsiccia alla brace; involtini di melanzane; pescespada alla messinese.
   
CUCINA DE LA FORESTERIA Ravioli di salsiccia e senapa; tartara di filetto di vitello con pizza, lenticchie e yogurt.
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001

Note climatiche:

Una vendemmia particolarmente fresca, migliore per i rossi che per i bianchi

 

Rating:

4

Note climatiche:

Vendemmia  dalle due facce un agosto particolarmente fresco ha preceduto un  settembre piovoso: quindi benissimo le varietà  precoci male le tardive.

 

Rating:

4

Note climatiche:

Agosto caldo e settembre fresco con qualche pioggia hanno fatto seguito ad un inverno con poche pioggie.

 

Rating:

4

 

Riconoscimenti:

Bere bene 1999 Gambero Rosso:" Oscar Qualità / prezzo"

Note climatiche:

Inizia il ciclo delle vendemmie calde con vendemmie asciutte e calde dall'inizio alla fine.

 

Rating:

3

 

Riconoscimenti:

Wine Spectator dicembre 2000: "Best Buys" Berebene 2000 Gambero Rosso: "Oscar degli Oscar"

Note climatiche:

Annata caratterizzata da inverno e primavera con poca pioggia, agosto molto  caldo e settembre fresco e asciutto. Caldi i bianchi e tannici i rossi.

 

Rating:

3

 

Riconoscimenti:

Berebene  2001- Gambero Rosso:"Oscar Qualità /prezzo"  Wine Enthusiast magazine:  92 pt. Best Buys of the Year "TOP 100" International Wine Challenge  2000: Silver Medal"

Note climatiche:

Annata  quasi perfetta per i bianchi per luglio ed agosto luminosi e caldi al  punto giusto. I rossi molto ben concentrati con tannino caldo e netto.

 

Rating:

3

 

Riconoscimenti:

Berebene 2002 - Gambero Rosso: "Oscar Qualità /prezzo"  Wine Enthusiast maggio 2002: Best Buys"

Note climatiche:

L'estate più fresca (con il 2004) ci ha dato dei rossi varietali e dal tannino fitto e morbido.

 

Rating:

4

 

Riconoscimenti:

Berebene 2003 - Gambero Rosso: "Oscar Qualità /prezzo"  International Wine Challenge 2002: Silver Medal"

Note climatiche:

L'estate più fresca (con il 2004) ci ha dato dei rossi varietali e dal tannino fitto e morbido.

 

Rating:

5

 

Riconoscimenti:

Berebene 2004 - Gambero Rosso: "Oscar Qualità /prezzo"

Note climatiche:

Qualche pioggia più del solito ha rinfrescato parte della vendemmia, i rossi con colore e corposità .

 

Rating:

4

 

Riconoscimenti:

Berebene  2005 - Gambero Rosso: "Oscar Qualitàprezzo"  Restaurant Wine  2005:"Quattro stelle"  Migliore acquisto dell'anno, Siclia - Vini  d'Italia 2005, L'Espresso: Migliore acquisto"  Wine Enthusiast - 87  points -Issue dated July, 2005

Note climatiche:

Inverno e primavera freddi e piovosi hanno preparato alla perfezione le vigne alla vendemmia, iniziata con circa 15 giorni di ritardo e con clima fresco e temperato.

 

Rating:

4

 

Riconoscimenti:

Decanterà  world wine awards 2005: Is hereby awarded the: Commended Oscar  Qualità /Prezzo dell'Almanacco del Berebene 2006 del Gambero Rosso.Wine Spectator -April 2006-New Releases:Italy 86 pt.

Note climatiche:

Piogge invernali e primaverili molto abbondanti hanno preparato perfettamente i  vigneti alla maturazione estiva e autunnale. Le temperature straordinariamente fresche e temperate di luglio, agosto e settembre hanno fatto il resto, con uve arrivate in cantina in condizioni perfette.

 

Rating:

5

 

Riconoscimenti:

Japan  Wine Challenge 2006: Seal of Approval.Grove Falstaff-Degustation  Sizilien 2006: 85 pt.Decanter World Wine Awards 2006: BRONZE.Guida del  Berebene 2007 Gambero Rosso:Oscar Qualità Prezzo. Wine Spectator: New  Releases: 87 pt. Planeta Sicilia La Segreta 2005. Wine  Spectator_Jan./Feb.2008:The 2007 Compendium:87 pt.

Note climatiche:

Un  tardo Autunno piovoso e temperature invernali fredde ma non rigide  hanno posto solide basi per la bella vendemmia 2006. Le vigne sono andate in riposo con i terreni ben saturi d'acqua. Dopo un inverno  piovoso, la primavera è stata particolarmente fresca e asciutta. Un'estate mite ha permesso una maturazione ottimale delle uve sia  bianche che rosse. Per quanto attiene alla qualità  delle uve, la  vendemmia 2006 è stata eccellente. Le uve perfettamente sane, la  quantità  generalmente in calo del 10 %, con punte del 20 % per Merlot, Nero d'Avola e Frappato. Possiamo descrivere questa vendemmia come luminosa e solare. Tutte le varietà  eliofile - Syrah, Nero d'Avola -  sono di una ricchezza estrattiva straordinaria . I bianchi sono ricchi, grassi, definiti e varietali.

 

Rating:

4

 

Riconoscimenti:

Food  & Wine - September 2007: STAR SELECTION "2006 Planeta La Segreta  Rosso ($16). "Vini Italiani 2008" a cura di Luca Maroni: Vino tra i migliori 500 e più convenienti selezionati.BEST BUYS: Score 87..Wine Spectator Dec.15,2007-About the Buying Guide: pt.88.Wine Spectator_Jan./Feb.2008:The 2007 Compendium:88 pt.THIS ISSUE'S REVIEWS,  December 11, 2007 Issue: 88 pt.WineSpectator_online: 88 pt.

Note climatiche:

C'eravamo  salutati con un autunno 2006 chiuso con delle buone piogge ottobrine  che avevano ben preparato la vite al riposo autunnale ed invernale. E'  seguito un inverno relativamente mite, caratterizzato da temperature mai  troppo basse e piovosità  inferiore alla media. Un andamento climatico  in linea con quanto avveniva nel resto d'Italia, con la differenza che  nella nostra regione gli inverni miti sono la norma. A questo inverno  che ci aveva fatto temere per le riserve idriche estive - è seguita una  primavera insolitamente ricca di precipitazioni, con abbondanti eventi  piovosiche hanno interessato tutta la nostra regione sino all'inizio di  maggio. Ecco perchè in Sicilia non vi erano per nulla i presupposti per  una vendemmia anticipata, addirittura sino a metà  luglio si pensava ad  una vendemmia in ritardo.Da luglio in poi, i momenti più importanti però  la definizione della qualità , il clima è stato particolarmente propizio. Dopo un paio di brevi ma intense ondate di caldo il tempo si è messo al  bello, le temperature si sono stabilizzate e una persistente alta  pressione ci ha regalato una vendemmia priva di pioggia e con maturazioni straordinarie. Per chi ama i confronti, a nostro avviso le  annate recenti più assimilabili al 2007 sono, in Sicilia, il 1997 e il 2001.

 

Rating:

5

 

Riconoscimenti:

Decanter  World Wine Awards 2008: Commended  -  Almanacco del Berebene 2009  (Gambero Rosso): Oscar Qualità /Prezzo  -  Vini Italiani 2009 (Luca  Maroni): 80 punti  -  Testers Guild Journal: Medaglia di Bronzo  -  Wine  Enthusiast "Febbraio 2009": 87 punti

Note climatiche:

La  vendemmia 2008 si è conclusa il 4 ottobre. Nel tardo autunno e nel  periodo invernale del 2008 si sono avute piogge leggermente al di  sotto  dello standard e temperature nella media stagionale. La primavera ha  evidenziato piogge leggere mai abbondanti. L'ultima, alla fine di  aprile, è stata decisiva per la qualità . Le uve hanno beneficiato di un  clima fresco ed asciutto che le ha accompagnate sino alla vendemmia,  senza eccessi di calore e temperature ideali però  le maturazioni. Le uve  erano sane e non hanno avuto bisogno di interventi di difesa  fitosanitaria. Il risultato è  una vendemmia  superba, con punte di  eccellenza assoluta per le varietà  autoctone. Eccellente il syrah. La  vendemmia, asciutta e luminosa, ha determinato per le varietà  a bacca  rossa una qualità  superiore. Intensi e varietali i vitigni francesi.  Splendido il nero d'Avola vitigno principale del La Segreta Rosso.

 

Rating:

5

 

Riconoscimenti:

Wine  Spectator "Ottobre 2009": 86 punti  -  Robert Parker's "Agosto 2009":  87 punti  -  Berebene Low Cost 2010 "Gambero Rosso": premio  qualità /prezzo  -  www.wineanorak.com "Febbraio 2009": 88/100

Note climatiche:

L'andamento  stagionale ha registrato un autunno ed un inverno freddo e poco  piovoso, mentre il periodo primaverile è stato caratterizzato da piogge  abbondanti anche nel periodo pre-estivo. La vigna ha affrontato l'estate  e le maturazioni in perfetto stato di salute. La media delle  temperature estive è stata eccellente: piacevolmente fresca, regolare,  senza picchi di caldo, mai sopra la media stagionale. Bilanciato  l'irraggiamento solare. La vendemmia è iniziata con un ritardo di circa  10-14 giorni (il 17 agosto). Le temperature sono aumentate sensibilmente  dopo il 20 agosto, mantenendo però il buon livello di umidità  ed evitando la disidratazione e la concentrazione del frutto. La raccolta  del grecanico si è conclusa gli ultimi giorni di settembre.

Rating: 5

Riconoscimenti:

"Oscar Qualità-Prezzo", guida al Berebene 2011, Gambero Rosso Editore

 

Note climatiche: 

Una vendemmia lineare e bella, grazie a un'estate e un autunno quasi perfetti. Uve sanissime, la produzione quantitativamente in linea con gli ultimi anni. 

I bianchi, grazie ad un luglio e alla prima quindicina di agosto freschi, sono molto ben bilanciati e con profili aromatici entusiasmanti; in special modo le varietà  precoci come Chardonnay e Viognier. I rossi, sono molto ben riusciti specie nel profilo aromatico, netto, varietale con fruttosità  debordante.

 

Rating: 5

"Oscar Qualità-Prezzo", guida al Berebene 2012, Gambero Rosso Editore

Report di vendemmia 2011 

L'annata è globalmente caratterizzata da un inverno classico con piovosità inferiore alla media. La primavera, invece, ha ribaltato la situazione portando piogge abbondanti, anche tardive, che hanno preparato al meglio la vigna. 

L’estate è avanzata calda ma senza eccessi e le uve hanno completato al meglio la maturazione.

 

Le uve.

La vendemmia 2011 ha dato uve perfettamente sane ed una produzione in deciso calo. Si registra una diminuzione del 15% nella quantità, con precisione a un numero e ad una dimensione minore del grappolo, dunque ad un peso complessivo minore. 

Tuttavia ciò ha comportato che la qualità del raccolto fosse straordinaria, in modo particolare dei rossi che hanno giovato di un naturale, e quindi perfetto, diradamento. Le temperature sono rimaste nella media, e ciò che è più importante, senza picchi di caldo. Settembre ed ottobre sono stati miti, qualche pioggia finale ha completato alla perfezione la della vendemmia. Menfi e Sambuca: la vendemmia è iniziata in leggero anticipo rispetto alle ultime cinque, con esattezza il 9 agosto. Annotiamo un calo produttivo significativo nei bianchi, ma una qualità ottima, soprattutto nello Chardonnay e nel Grecanico.

I rossi francesi, segnatamente Syrah e Cabernet Franc sono stati esaltati grazie alle basse rese. Dunque opulenza, grandi colori e grande struttura. Il Nero d’Avola ha espresso al meglio i suoi straordinari profumi.

 

Premi 

Gambero Rosso, Berebene Low Cost 2012: Premio Qualità/Prezzo International Wine Challenge 2012 - Commended

Il clima.

L'inverno non è stato ricco di piogge, abbastanza freddo e la primavera, in cui si è recuperato parte del fabbisogno idrico, è andata avanti regolarmente preparando al meglio le uve per l'estate e la successiva vendemmia . Sino a metà giugno le temperature sono state in generale miti e questo faceva pensare ad una vendemmia piuttosto in ritardo. Da metà luglio invece le temperature si sono alzate in tutta l'isola e la vendemmia ha anticipato rispetto alle previsioni. Il 7 agosto a Menfi abbiamo iniziato la raccolta dello Chardonnay. In seguito il clima è cambiato radicalmente. Infatti, tutto il mese di agosto è proseguito con temperature abbastanza alte durante il giorno, pur senza picchi eccessivi, ed è stato interrotto poi da una copiosa pioggia nei primi giorni di settembre a cui è un seguito un periodo, circa 15 giorni, freschi e asciutti, del tutto ideali per il prosieguo della vendemmia. Dal 20 settembre, inaspettatamente si è avuto un ritorno di estate: due settimane calde e asciutte interrotte il 5 di ottobre da abbondanti piogge. La vendemmia si è conclusa il 12 ottobre in anticipo rispetto al consueto. In generale: le uve sono straordinariamente sane, ciò dovuto alla mancanza di precipitazioni a ridosso della raccolta; la quantità aumenta di un 10 % rispetto alla vendemmia 2011 che ricordiamo particolarmente povera e quindi al di sotto del 5% rispetto alla media. Qualità straordinaria a Noto e Vittoria, ottima per i rossi a Menfi e Sambuca e nella media per i bianchi. E’ presto per giudicare le uve dell’Etna ma possiamo dire che sono molto più sane ed integre del comune con gradazioni superiori alla media della zona.

 

Menfi e Sambuca. Qui la raccolta ha registrato un forte calo produttivo delle varietà precoci come Chardonnay e Viognier , una qualità sorprendente soprattutto per il Nero d’Avola e Syrah, ma anche Cabernet Franc, che sono ricchi e varietali con strutture tanniche eccellenti. La vendemmia si è conclusa con la raccolta del Grecanico, varietà che predilige le stagioni non piovose e per questo le sue uve sono intatte grazie anche al clima privo di umidità.